Vedi profilo

Design, parole e diritto - Il corso sul legal design

Design, parole e diritto - Il corso sul legal design
di Avv. Giorgio Trono  • Newsletter #12 • Visualizza online
Alla fine di questa newsletter ti parlo del mio corso online di legal design. Prima però pensa a tutte le volte in cui hai prenotato un volo o una camera di albergo.

Quante volte ti sarà capitato di imbatterti in una scritta come quella sotto? 
Un volo a caso, una scritta ricorrente
Un volo a caso, una scritta ricorrente
È capitato anche a Ophir Harpaz: guardava le offerte per un volo su Lodra ed era perplesso nel leggere che insieme a lui altre 38 persone stessero guardando quel volo in quello stesso momento. 
Così, spinto dalla curiosità e grazie alle sue abilità informatiche, ha scoperto che quella pagina del sito era stata progettata per mostrare in ogni istante un numero a caso tra le 28 e le 45 persone. Del resto gli stessi sviluppatori erano stati abbastanza espliciti nell'etichettare quell'elemento del codice da loro scritto: “view_notification_random”.
Il sito messo a nudo
Il sito messo a nudo
Sì, a volte gli sviluppatori sono troppo espliciti (o ingenui? o del tutto inconsapevoli dei risvolti legali del loro lavoro?)
Un contatore fake
Un contatore fake
Questi che ho mostrato sopra sono esempi di dark pattern.
Si tratta di trucchi usati da siti e app per indurre l'utente a compiere una scelta che altrimenti non avrebbe (necessariamente) fatto, come acquistare un prodotto.
Prima di scrivere questa newsletter ho visitato un sito che presentava uno dei tanti contatori fittizi.
A sinistra il sito visto con Safari, a destra con Chrome
A sinistra il sito visto con Safari, a destra con Chrome
Questo sito permette di creare da sè un documento legale (come un contratto).
In home page c'è un contatore di documenti legali generati che si aggiorna di continuo: il numero complessivo aumenta di una unità ogni 5-7 secondi. Se nello stesso istante lo visiti con due browser diversi, appariranno due numeri diversi di documenti generati. Qualcosa non torna, vero?
Il caso Booking
Un anno fa la Commissione europea è intervenuta per porre fine alle “tecniche manipolative” usate da Booking.com. 
Hai presente “ultima camera rimasta” o “questa offerta scade tra 24 ore”? Ecco, la Commissione ha reputato questi incentivi a prenotare la camera non legittimi nel momento in cui la camera non era davvero l’ultima rimasta e il prezzo della camera rimaneva lo stesso anche scadute le 24 ore, come accertato durante le indagini della stessa Commissione. 
L'ansia in uno screenshot
L'ansia in uno screenshot
Questi trucchi sono usati non solo per vendere un prodotto o un servizio ma anche per raccogliere i dati personali degli utenti di un sito. 
Pensa ai banner cookies in cui il pulsante “accetta” è più grande o di colore più appariscente rispetto a quello (grigio chiaro, di solito) con cui è presentato il pulsante “rifiuta”. 
Le armi per fronteggiare questi trucchi subdoli ci sono: i dark pattern ricadono nella nozione di pratiche commerciali ingannevoli e aggressive, già vietate dalla normativa a tutela dei consumatori; e, lato privacy, dovrebbero essere vietati perché eludono i principi della privacy by design e by default previsti dal GDPR. 
Architetti della scelta
L’interfaccia di un sito ha quindi una rilevanza legale e di questa rilevanza devono essere consapevoli sia il designer che progetta il sito, sia il legale che si occupa di rendere il sito conforme alla legge. 
Entrambi sono da considerare architetti della scelta, per usare l’espressione coniata da Thaler e Sunstein, nel loro famoso libro “Nudge. La spinta gentile”.
Il modo in cui, insieme, concepiscono l’interfaccia del sito influenza infatti la scelta fatta dall’utente del sito in merito all’acquisto del prodotto o al trattamento dei propri dati personali. 
I pattern non sono necessariamente dark. Esistono anche pattern utilissimi per progettare un contratto o una informativa privacy, ad esempio. 
Il mio corso di legal design.
Ne parlerò al mio corso di legal design: spiegherò come progettare documenti legali chiari e comprensibili. 
Il corso online inizierà a fine febbraio ed è riservato ad un massimo di solo 8 partecipanti. 
Insieme a me, ci sarà Annamaria Anelli, business writer, che curerà la parte sulla scrittura giuridica efficace. 
Puoi prenotare il tuo posto, trovare più informazioni su argomenti trattati, date e orari al link qui sotto.
Iscriviti al corso
Ti piace questa newsletter?
Avv. Giorgio Trono

Progettare documenti e servizi legali seguendo i principi dello human centered design: le mie riflessioni sul legal design e sulla scrittura giuridica.

Informativa privacy: https://www.giorgiotrono.it/privacy/

Se non vuoi più questi aggiornamenti, cancellati qui.
Se hai ricevuto questa newsletter tramite inoltro e ti piace, puoi iscriverti qui.
Curato con passione da Avv. Giorgio Trono con Revue.